menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autovetture e altre palme in fiamme nella nuova notte d'inferno

Due bruciate in zona Cavallino. Roghi di veicoli a Gallipoli e Trepuzzi. Casarano: fuoco sul portone di un uomo agli arresti

LECCE – Due autovetture in fiamme, più una terza lambita a causa del riverbero, e quel brutto fenomeno delle palme bruciate dalle mani di vandali ancora ignoti, che continua a imperversare all’imbrunire. E’ il bilancio di una nuova notte da bolgia dantesca, nel Salento, con episodi diversi accaduti fra Cavallino, Gallipoli e Trepuzzi.

Questa notte sono state “soltanto” due le palme andate a fuoco. Quella precedente, nel Parco Tafuro di via Corvaglia, a Lecce, proprio al confine con il rione Castromediano di Cavallino, ben sedici erano state distrutte da un manipolo di vandali, quasi sicuramente gli stessi che sono tornati alla carica anche nelle ultime ore, pressappoco nella stessa zona. Anzi, quasi tracciando un percorso molto lineare, con le loro malefatte, che potrebbe tornare utile a individuarli.

WhatsApp Image 2018-07-19 at 08.27.57-2La prima palma accesa come una torcia, infatti (quella visibile in foto) si trova in località Tempi Nuovi, in territorio di Cavallino, lungo la prosecuzione della via di Leuca. I vandali sono entrati in un terreno privato proprio accanto al centro radiologico “Calabrese”, al quale si accede facilmente da un ingresso sprovvisto di cancello. Qui c’era un’immensa palma, accanto a un fabbricato mezzo diroccato. E' stata completamente bruciata dal tronco fino alla cima.

Poi, non contenti, hanno ripreso la marcia e hanno raggiunto il cimitero comunale di Cavallino, che da quel punto non dista molto, quasi sicuramente svoltando da via Columbi. E, arrivati davanti al camposanto, hanno dato alle fiamme un’altra palma. In entrambi i casi gli incendi sono stati domati dai vigili del fuoco inviati da Lecce.

Anche automobili in fiamme

Non sono mancati, però, nella stessa notte, anche i roghi ai danni di autovetture. A Gallipoli, in via Galatina (foto in basso), attorno alle 3 di notte, le fiamme si sono sprigionate sulla parte anteriore di una Hyundai Tucson, invadendo anche l’abitacolo. Il riverbero delle fiamme ha provocato qualche lieve danno anche a una Lancia Y parcheggiata accanto. Sul posto, i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli e i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile.

Le cause precise non sono note, si propende per accidentale. Il veicolo è intestato a una donna del posto, sulla quarantina, senza precedenti. Un’altra autovettura, infine, è andata a fuoco a Trepuzzi, attorno alle 22, sulla via del Mare, nei pressi del campo sportivo. In questo caso, sul posto sono andati i vigili del fuoco del distaccamento di Veglie.

I soli carabinieri, in questo caso della compagnia di Casarano, stanno invece verificando un atto doloso avvenuto nella notte nella zona delle case popolari, dove ignoti hanno incendiato la porta di ingresso di un'abitazione di un soggetto che si trova ristretto agli arresti domiciliari. Non vi sono videocamere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento