rotate-mobile
Indagini in corso / Carmiano

Bimba di sei mesi muore in ospedale dopo frattura al cranio in un asilo: aperta un’inchiesta

Tragedia per una famiglia salentina in Belgio: la figlia di una donna di Carmiano, trasferitasi all’estero per ragioni di lavoro, è deceduta in circostanze tutte da ricostruire. Sospesa la babysitter che si occupava della piccola al momento del presunto incidente

KESSEL-LO (Belgio) /CARMIANO - Tragedia per una famiglia salentina in Belgio: una bimba di appena sei mesi è morta in circostanze tutte da chiarire, dopo il trasferimento in ospedale per una frattura al cranio che sarebbe avvenuta in un asilo nido a Kessel-Lo, comune situato a est e a nord di Leuven.

La neonata era figlia di una donna di Carmiano, trasferitasi per motivi di lavoro. Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta, nella giornata di mercoledì, per far luce su quanto accaduto alla piccola dalla procura di Leuven con l’accusa di aggressione intenzionale e percosse.  

Secondo la ricostruzione degli investigatori, come riportato dalla stampa locale, l’incidente sarebbe avvenuto lunedì scorso, attorno alle 10.30, all’interno della struttura, dove una babysitter, sospesa precauzionalmente dopo i fatti, ha raccontato che la bimba le sarebbe caduta dalle braccia. Al momento dell'incidente erano presenti altri due bambini.

Ma la polizia vuole vederci chiaro perché le lesioni riscontrate sul corpo della piccola, secondo quanto accertato dal medico legale, sarebbero incompatibili con quanto dichiarato dalla donna. Ci s’interroga se, invece, la bimba non sia stata deliberatamente colpita e ferita.

Fatto sta che una volta dato l’allarme e intervenuti i soccorsi, la bimba è stata trasferita d’urgenza in ospedale per una emorragia cerebrale e una frattura del cranio: nel giro di poche ore il tragico epilogo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba di sei mesi muore in ospedale dopo frattura al cranio in un asilo: aperta un’inchiesta

LeccePrima è in caricamento