Tragico rinvenimento: cadavere di una donna sul litorale di Gallipoli

Sul posto guardia costiera, operatori del 118 e agenti di polizia del commissariato. Trovata l'auto ferma nelle vicinanze. Si attendono gli esiti dell'autopsia per chiarire le cause del decesso

GALLIPOLI - Saranno solo gli esiti dell’esame autoptico e di quello tossicologico a poter fornire un quadro definitivo e le risposte necessarie per chiarire le cause della morte della donna ritrovata ormai priva di vita sul litorale nord di Gallipoli nel primo pomeriggio di oggi. Le ipotesi più probabili, che rimangano in piedi, solo quelle di un possibile gesto estremo e volontario o anche quella di un malore che potrebbe essere sopraggiunto mentre la donna si trovava sull’arenile nei pressi del lido Le Canne nella zona costiera che insiste tra Lido Conchiglie e Padula Bianca.

Il corpo della povera malcapitata, una pensionata 68enne, residente a Cutrofiano, è stato ritrovato riverso nei pressi della battigia poco prima della 14 dai componenti di una famiglia che passeggiavano sulla spiaggia. Da subito è partita la segnalazione dapprima alla capitaneria di porto di Gallipoli ed al servizio di emergenza del 118. Sul posto, fra i primi a intervenire, dopo le segnalazioni, sono stati proprio i militari della guardia costiera e sono arrivati anche gli operatori sanitari che hanno solo potuto constatare il decesso della donna. Il caso è quindi passato nella competenza del commissariato di polizia gallipolino, che è intervenuto sul posto con gli agenti delle volanti e la scientifica. Sul luogo del ritrovamento è arrivato anche il medico legale, Roberto Vaglio, al quale spetterà ora il compito di effettuare l’esame autoptico per chiarire le cause del decesso. L’autopsia sarà effettuata tra domani e dopodomani e sono attesi anche i responsi degli esami tossicologici per capire se la donna abbia eventualmente ingerito volontariamente dei medicinali per tentare un gesto estremo.

Al momento l’unica certezza, dopo i primi sopralluoghi, è quella che sul corpo della 68enne non sono emerse lesioni esterne che possano far ricondurre ad una morte provocata da qualcuno. Sembra che la donna abbia raggiunto il litorale di Lido Conchiglie a bordo della sua Fiat 600 bianca ritrovata in una stradina a poche centinaia di metri dalla spiaggia. Nell’auto e indosso alla donna non sono stati ritrovati biglietti o messaggi particolari. Il personale del commissariato ha provveduto a rintracciare il marito della donna al quale, con la delicatezza del caso, è stato comunicato il doloroso accadimento.

WhatsApp Image 2020-03-03 at 14.28.49 (1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento