Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Cade da 10 metri, si rompe una spalla ma ritorna a Roma

Otranto: disavventura per un turista romano che è scivolato piombando sugli scogli. Forse lo zaino ha impedito danni peggiori. Soccorso dalla guardia costiera e portato a Scorrano, s'è fatto dimettere

La capitaneria di porto di Otranto

Fa uno spaventoso volo di 10 metri dalla scogliera e, miracolato, se la cava "solo" con una frattura con la spalla. Poi, come se non bastasse, dopo essere stato soccorso dai medici del 118 e trasportato presso l'ospedale di Scorrano, si fa dimettere dopo la riduzione della frattura per fare rientro a Roma, dove abita e da dove è venuto in vacanza. La disavventura dello stoico M.C., 46enne, è avvenuta nel primo pomeriggio, intorno alle 15. L'uomo, mentre stava esplorando le grotte di località Mulino d'Acqua, è improvvisamente scivolato facendo un volo di circa 10 metri all'ingiù, finendo contro gli scogli. Si è praticamente rischiata la tragedia e la sua fortuna, forse, risiede nello zaino che portava in spalla e che potrebbe aver in qualche modo attutito la rovinosa caduta. Ma il dolore per la frattura alla spalla, che si è diramato fino al braccio, gli ha impedito di tornare a riva da solo.


E' scattata quindi una chiamata d'emergenza al 1530 e gli uomini della guardia costiera di Otranto sono immediatamente partiti per raggiungerlo con un gommone, supportati da una motovedetta. Il turista romano è stato prima trasportato, con estrema cautela, sul gommone e con questo verso il porto, dove era atteso di un'ambulanza del 118. Da qui, il 46enne è stato condotto presso l'ospedale di Scorrano. Gli ortopedici gli hanno ridotto la frattura, giudicata piuttosto grave, alla spalla. Ma l'uomo non ha voluto saperne di farsi ricoverare. S'è fatto dimettere e, fasciato, ha fatto rientro nella capitale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade da 10 metri, si rompe una spalla ma ritorna a Roma

LeccePrima è in caricamento