rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca Veglie / Largo Sant'Irene

Cade da un’impalcatura alta tre metri: muratore in prognosi riservata

Un operaio edile di 52 anni, originario di Carmiano, è scivolato per cause da chiarire da una struttura in metallo nei pressi di un'abitazione di Veglie. Ha riportato un trauma cranico ed ora è ricoverato in gravi condizioni al "Vito Fazzi" di Lecce. Sul posto, carabinieri e Spesal

VEGLIE – Ancora un infortunio sul luogo di lavoro. Cade da un’impalcatura, da circa tre metri d’altezza, e finisce in prognosi riservata. E’ tenuto costantemente sotto monitoraggio Santino Manca, un 52enne residente a Carmiano, scivolato per cause ancora da chiarire nei pressi di un'abitazione di Veglie, in Largo Sant’Irene, dove stava effettuando dei lavori di manutenzione su una facciata.

20141118_131540-2Soccorso dapprima dai colleghi, poi dai sanitari del 118, l’uomo è stato trasportato d’urgenza presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove gli accertamenti medici hanno evidenziato alcune lesioni che destano particolare apprensione. Si tratta di un trauma cranico e di altre ferite riportate sul resto del corpo. Ora è in osservazione presso il nosocomio del capoluogo salentino.

Sul luogo dell’infortunio, i carabinieri della stazione locale, i colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina, assieme al personale dello Spesal.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade da un’impalcatura alta tre metri: muratore in prognosi riservata

LeccePrima è in caricamento