rotate-mobile
Cronaca Campi Salentina

I carabinieri si fingono acquirenti e scattano tre arresti per ricettazione

Un gruppo elettrogeno rubato dalla protezione civile di Campi Salentina era stato poco dopo messo in vendita su un sito web

CAMPI SALENTINA – Loro non lo sapevano, ma gli acquirenti a rispondere dall’altra parte erano i carabinieri della stazione dipendente dalla compagnia di Campi Salentina. Hanno finto di essere interessati a quel gruppo elettrogeno ed è così che hanno sorpreso tre uomini, arrestandoli con l’accusa di ricettazione. Si tratta di Lucio Santo Incesso, 32enne di Erchie, in provincia di Brindisi, e due campioti, Maicol Pio Tasco e Alessio Miglietta, entrambi 21enni. 

Tutto è nato dalla denuncia per furto presentata dal direttore tecnico gruppo comunale di protezione civile di Campi Salentina presso la caserma. Il gruppo elettrogeno, infatti, è stato rubato la notte del 1° aprile dal magazzino della sede locale della protezione civile, e dopo essere sparito, è subito riapparso su un sito web, posto in vendita.

A quel punto, i carabinieri hanno indossato le vesti dei finti clienti, riuscendo a incastrare i tre. Sentito il pubblico ministero di turno, questi ha comunque ritenuto di non dover richiedere una misura coercitiva e per questo, dopo l’arresto, ha disposto la liberazione dei tre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri si fingono acquirenti e scattano tre arresti per ricettazione

LeccePrima è in caricamento