Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Ruffano

Capi senza etichetta nel negozio cinese: sequestrati

I finanzieri della tenenza di Casarano, in un negozio del centro storico di Ruffano, hanno sequestrato abbigliamento senza etichettatura e indicazioni in lingua italiana. A Lecce trovata altra merce

P9230035-2

RUFFANO - I finanzieri della tenenza di Casarano, nell'ambito dell'operazione "Veramente falso", hanno sottoposto a sequestro amministrativo, in un negozio del centro storico di Ruffano, un centinaio di capi di abbigliamento privi di etichettatura, di indicazioni in lingua italiana, della ragione sociale o del marchio del produttore o dell'importatore qualora il prodotto venga realizzato fuori dall'Unione europea e dell'eventuale presenza di sostanze che possano arrecare danno all'uomo, alle cose o all'ambiente e delle eventuali precauzioni sull'utilizzo del prodotto in condizioni di sicurezza.

La titolare dell'attività sottoposta a controllo, una cinese di 27 anni residente a Mon-teroni di Lecce, è stata denunciata ai competenti organi amministrativi per la violazione delle disposizioni del Codice del consumo per la quale è prevista una sanzione amministrativa che può superare i 25 mila euro.

Altri capi sequestrati nel capo luogo


A Lecce, invece, ieri notte, dunque, nuovi controlli nel borgo antico, per contrastare il fenomeno della vendita, da parte di ambulanti, di capi ed accessori di abbigliamento contraffatti. I militari hanno sequestrato 103 accessori per abbigliamento recanti marchi di note griffe abilmente contraffatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capi senza etichetta nel negozio cinese: sequestrati

LeccePrima è in caricamento