Cronaca Surbo

Bimbo rischia di soffocare: con l'auto dei carabinieri di corsa in ospedale

L'episodio, per fortuna senza conseguenze, si è verificato a Surbo. Il piccolo, di poco più di un anno, aveva ingerito un pezzo di pizza

SURBO – Hanno tentato il primo tentativo di rianimazione e poi hanno deciso che attendere l’arrivo del personale del 118 avrebbe comportato un rischio troppo alto: così, il trasporto d’urgenza da Surbo all’ospedale di Lecce è avvenuto sull’auto di servizio e ha consentito ai medici del “Vito Fazzi” di agire in tempo.

Brutta esperienza, ieri sera, per un bimbo di poco più di un anno e per i suoi genitori: il piccolo ha infatti ingerito un pezzo di pizza ma il boccone è andato di traverso, provocando un principio di soffocamento. I carabinieri, allertati da una segnalazione si sono precipitati presso il domicilio indicato: al loro arrivo la madre era per strada, con in braccio il suo bimbo.

I militari hanno quindi messo in atto le manovre di rianimazione, ma considerando la gravità della situazione hanno fatto salire in auto la donna e il piccolo per sfrecciare verso il nosocomio del capoluogo: ad attenderli c’era un’equipe di medici che poco dopo averlo preso in carico hanno dichiarato il bambino fuori pericolo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo rischia di soffocare: con l'auto dei carabinieri di corsa in ospedale

LeccePrima è in caricamento