rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca Casarano / Via Giuseppe Giusti

Tenta rapina con pistola nell’Eurospin: stordito con spray al peperoncino, recuperati 7mila euro

È successo ieri sera, verso l'orario di chiusura, nel discount di Casarano, in via Giusti. Un addetto alla sorveglianza in funzione antitaccheggio ha reagito davanti al malvivente, costretto alla fuga a mani vuote con il complice che lo attendeva in auto. Probabilmente l'arma era un giocattolo. Sul posto, per le indagini, sono intervenuti i carabinieri

CASARANO – Si presentano armati di una pistola, con i volti coperti, ma vengono messi in fuga con lo spray al peperoncino. L’arma era quasi sicuramente falsa e così ai malviventi è andata male, come peggio non poteva, l’incursione nell’Eurospin di Casarano, rimasta solo nelle intenzioni. E pensare che erano a un passo dalla meta, essendo pure riusciti a impossessarsi dei soldi, la bellezza di 7mila euro. Tutto recuperato grazie all'intervento di un addetto alla vigilanza.

Il fatto è accaduto in una manciata di intensi minuti, con tanto di colluttazione, verso l’orario di chiusura del discount di via Giusti. Luogo ideale, avranno pensato i soggetti, per mettere a segno un colpo che evidentemente pensavano potesse essere piuttosto semplice, anche perché lo stabile si trova in una zona semiperiferica, ricca di vie di fuga in grado di condurre rapidamente fuori dall’abitato.

Erano circa le 21 quando i rapinatori sono arrivati nei pressi del parcheggio, a bordo di un’autovettura (forse rubata), che, secondo testimonianze, sarebbe una Fiat 500 di colore rosso. Insomma, tutto pianificato a puntino, compreso l’orario prescelto, nella speranza di prelevare l’intero incasso della serata. O, almeno, così credevano. Perché a volte l’imprevisto è in agguato.

In questo caso, infatti, quando uno dei due uomini ha varcato l'ingresso (l'altro lo attendeva in auto) ed è riuscito a farsi consegnare da un dipendente, sotto minaccia, l'ingente somma, che si trovava in un vano dell'ufficio, subito dopo si è trovato di fronte alla risposta di un addetto alla sorveglianza interna dei reparti in funzione antitaccheggio.

Questi è riuscito a bloccare il malvivente, usando l’unica “arma” a sua disposizione, spray al peperoncino, di quello di libera vendita, per la difesa personale. Ed ecco perché si suppone che l’arma fosse finta e che l’operatore, comunque coraggioso e rapido nella risposta, se ne sia accorto. Il rapinatore, a quel punto, è rimasto disorientato e nella breve lotta che n'è seguita, ha perso anche la refurtiva. Ed è stato costretto a battere la ritirata. Sul posto, per le indagini, si sono poi recati i carabinieri della sezione operatica e della stazione locael, dipendenti dalla compagnia di Casarano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta rapina con pistola nell’Eurospin: stordito con spray al peperoncino, recuperati 7mila euro

LeccePrima è in caricamento