menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Va in caserma e denuncia: “Mi hanno rubato pappagallo e cinque galline”

La vicenda a Castrignano de' Greci e segnalata ai carabinieri di Martano. I volatili, peraltro, erano già sotto sequestro del Cites

CASTRIGNANO DE’ GRECI – Il pappagallo e le galline? Spariti. Certo, non hanno potuto prendere il volo (specie le galline…), quindi, l’unica, è che siano stati rubati. Ed è quanto denunciato da un 63enne di Castrignano de’ Greci presso la stazione dei carabinieri di Martano. Come dire: ladri di polli non è solo una definizione per indicare malviventi di piccolo cabotaggio, ma una categoria realmente esistente. E in questo caso, visto che c’erano, si sono presi anche il pappagallo.

Il pappagallo in questione è un’ara ararauna, praticamente la specie più nota al pubblico, d’origine sudamericana. E insieme alle galline, campagnole, cinque in tutto, è scomparso dall’abitazione dell’uomo. Stando a quanto denunciato, ignoti si sarebbero introdotti nel giardino, dopo aver scavalcato il cancello, portando via i volatili.

Il tutto si sarebbe consumato nel pomeriggio di sabato 6 febbraio, sebbene in caserma l’uomo si sia presentato lunedì 8. Particolarità, i sei volatili risultavano già sotto sequestro, eseguito in precedenza da personale del Cites dei carabinieri forestali di Bari. Ed erano, quindi, affidati in custodia giudiziale all’uomo.

A proposito di reati a sfondo agreste. Nel vicino comune di Carpignano Salentino, intanto, i carabinieri della stazione locale, dopo denucia di una vittima di truffa, sono arrivati a indagare due giovani teramani, D.F.M., 22enne, e S.A., 20enne. Sembra che i due giovanni abbiano posto in vendita su Facebook un aratro e attrezzi per trattore. Poi, con il solito trucco di "sparire" dopo aver incassato, si sono fatti consegnare 650 su carta Postepay intestata al 20enne. La merce, inutile dirlo, mai arrivata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento