Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Cede la grata, giovane precipita nel tombino

Uno studente di 22 anni è rimasto ferito ieri pomeriggio dopo essere caduto all'interno di un tombino in via De Angelis, a Lecce. Soccorso da un poliziotto fuori servizio, ne avrà per 15 giorni

Mette il piede sul tombino, la grata non regge e finisce dentro ferendosi. E' accaduto ieri pomeriggio, in via De Angelis a Lecce, nei pressi dell'ex penitenziario del quartiere San Pio. Sono state le grida del ragazzo, uno studente ventiduenne M.G., di Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi, ad attirare l'attenzione di un poliziotto fuori servizio che si trovava nei paragi. Il quale, recandosi sul marciapiede del condominio di recentissima costruzione, all'inizio dei via De Angelis, si è reso conto che all'interno del tombino, alto quattro metri e delle dimensioni di 60X120 centimetri, c'era il giovane che chiedeva aiuto.

A quel punto il poliziotto ha chiesto l'intervento del "118" e di una pattuglia delle volanti. Nel frattempo l'agente si è prodigato a prestare i primi soccorsi allo sfortunato studente, raggiungendolo tramite i garage sotterranei alla palazzina. Per tirare fuori dal tombino il ferito, i sanitari del "118" hanno dovuto imbracare il corpo del giovane e sollevarlo fino sul marciapiede. Trasportato in ospedale, i medici del pronto soccorso hanno giudicato lo studente guaribile in 15 giorni.

Intanto gli agenti hanno appurato che la grata si trovava sul fondo del tombino ed era leggermente piegata. Così è stato richiesto l'intervento dell'amministratore condominiale e il geometra del Comune di Lecce. E intanto sono state avviate le indagini per accertare le responsabilità di quanto accaduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cede la grata, giovane precipita nel tombino

LeccePrima è in caricamento