Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Scafisti in fuga abbandonano gommone e 4 quintali di "maria"

Attraccato il gommone sulla costa delle Cesine, gli scafisti albanesi sono riusciti a fuggire, facendo perdere le proprie tracce. La droga, contenuta in dodici borsoni, è stata recuperata dalla guardia di finanza questa mattina

VERNOLE – Attraccato il gommone sulla costa delle Cesine, gli scafisti sono riusciti a fuggire, facendo perdere le proprie tracce. La droga, marijuana, quasi 4 quintali, 381 chili per la precisione, sono stati invece costretti ad abbandonarla per non rischiare di essere raggiunti dalla guardia di finanza, che li ha sorpresi proprio mentre erano intenti a scaricare la “merce” contenuta nei borsoni.  

Tutto è accaduto questa mattina all’alba, durante il pattugliamento del Canale d’Otranto per la prevenzione dei traffici illeciti via mare. Una vedetta della Sezione operativa navale di Otranto ed un Guardacoste del Gruppo aeronavale  di Taranto, hanno avvistato un gommone di circa sei metri, in prossimità della costa, ormai giunto all’interno della riserva naturale delle Cesine, motivo per cui i mezzi militari si sono avvicinati per un controllo.

Ma alla vista dei finanzieri, gli scafisti, già a terra, intenti a trasbordare lo stupefacente, si sono dati alla fuga nella pineta circostante, mentre i militari delle unità navali e le pattuglie della compagnia della guardia di finanza di Lecce, subito intervenute in zona, hanno rinvenuto complessivamente dodici borsoni contenenti la marijuana, proveniente dall’Albania.

Il gommone e l’ingente quantitativo di sostanza stupefacente sono stati sequestrati, mentre proseguono le ricerche, da parte delle “fiamme gialle”, degli scafisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scafisti in fuga abbandonano gommone e 4 quintali di "maria"

LeccePrima è in caricamento