Cronaca Poggiardo

Cocaina, eroina e soldi in casa: condannato a un anno e scarcerato

Emessa la sentenza per il 44enne di Poggiardo arrestato lo scorso aprile dai carabinieri. Dopo il processo discusso col rito abbreviato, è tornato un uomo libero

POGGIARDO - Era finito ai domiciliari lo scorso aprile con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, e poi nel carcere di "Borgo San Nicola", dopo che il personale dell’Arma, durante un controllo, aveva appurato che continuasse a spacciare.

Adesso per lui, Leonardo Minnella, un quarantaquatrenne disoccupato di Poggiardo, è arrivata la condanna nel processo discusso nei giorni scorsi col rito abbreviato (che consente di beneficiare dello sconto di un terzo della pena).

Il giudice per l’udienza preliminare (gup) Michele Toriello gli ha inflitto un anno di reclusione (a fronte della richiesta di un anno e otto mesi formulata dal pubblico ministero Milto De Nozza) e ha accolto l’istanza di scarcerazione avanzata dall’avvocato difensore Veronica Merico, restituendo così la libertà all’imputato.

Minnella era finito nei guai, quando i carabinieri della stazione locale, dipendente dalla compagnia di Maglie, insospettiti che svolgesse attività illecita, decisero di effettuare una verifica mirata.

Durante l’ispezione nella sua abitazione arrivarono le conferme, perché furono trovati quattro involucri contenenti in tutto diciannove grammi di cocaina, ma anche un quinto contenente tre grammi e mezzo di eroina, undici grammi di sostanza da taglio e un grammo di marijuana.

Oltre alle sostanze stupefacenti, furono sequestrati anche due bilancini di precisione, tre coltelli e altro materiale ritenuto utile a confezionare singole dosi, oltre a un telefono cellulare, per sondare i contatti dell’uomo e la somma di 430 euro in contanti.

Informato il magistrato di turno, Minnella fu dichiarato in arresto e ristretto ai domiciliari, misura che, come detto, fu aggravata un mese dopo con quella del carcere, e che alla fine è stata revocata dal giudice Toriello su istanza del difensore.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina, eroina e soldi in casa: condannato a un anno e scarcerato

LeccePrima è in caricamento