Paura nei pressi del carcere. Due colpi di fucile esplosi contro una palazzina

Intorno alle 22, sono stati uditi rumori violenti provenire dalla strada. I residenti di un condominio di via Reno, dove abita anche una donna con precedenti penali, hanno scorto un'auto scura fuggire a gran velocità. Le indagini nelle mani della polizia

LECCE – La dimensione ridotta di quella strada, composta da due segmenti che formano una sorta di “L”, poco distante dal carcere leccese di Borgo San Nicola, non è servita a risparmiare via Reno da una serata movimentata quando,  intorno alle 22,  le famiglie di un piccolo condomino della zona hanno udito alcuni  bruschi colpi provenire dall’esterno.

Una manciata di secondi e gli inquilini che abitano in uno dei sei appartamenti, si sono affacciati per capire che cosa stesse accadendo. Il buio che fuori aveva ormai ammantato la via, sbiadendone i contorni,  non ha però impedito di scorgere un’autovettura, di colore scuro - quasi certamente nero - sfrecciare a tutta velocità.

Poi la scoperta: quei rumori altro non erano che colpi di arma da fuoco, indirizzati al portone di ingresso della palazzina. Almeno due. E quasi certamente partiti da un fucile. Sono le ammaccature sull’infisso confermano l’episodio. Intervenuti, gli agenti di polizia della squadra mobile hanno ascoltato i residenti della zona e quelli dello stesso palazzo colpito, alla ricerca di testimonianze utili alle indagini, avviate immediatamente.

 Il personale della questura sta scavando nella vita di ognuno degli inquilini, per intercettare elementi e chiarire il motivo di un simile gesto, che ha il solo sapore di un avvertimento. Resta da capire perchè. E restano, inoltre, da individuare il "chi", assieme al "come". A magnetizzare l’attenzione degli inquirenti, in particolare, una donna del palazzo gravata da precedenti penali, al momento dell’accaduto, non era però in casa. Sembrerebbe essere rappresentata proprio da lei, almeno al momento, la chiave per sciogliere più di un interrogativo che ha acceso l'inquietudine negli abitanti di Borgo San Nicola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento