Cronaca Taviano

Colto da malore durante lavori di potatura: mattinata tragica a Mancaversa

Un operaio albanese è deceduto poco dopo le 8 mentre era intento a svolgere lavori di manutenzione e di giardinaggio in un agriturismo della marina. L’uomo è stato colto da malore e ritrovato a terra dal personale. Sul posto 118 e i carabinieri della stazione di Taviano

TAVIANO - Triste mattinata in una struttura ricettiva della marina di Mancaversa dove un operaio di 42anni, di origini albanesi, è deceduto improvvisamente, colto verosimilmente da un malore, mentre era intento a svolgere alcuni lavori di manutenzione e di giardinaggio.

L’episodio si è verificato poco dopo le 8 di questa mattina e quando sul posto sono giunti i soccorsi per l’uomo purtroppo non c’era più nulla da fare.

Si è pensato inizialmente ad un incidente sul lavoro, ma già dalle prime verifiche compiute dal personale del 118 giunto sul posto dopo la chiamate d’emergenza la causa della morte è legata con ogni probabilità da un malore che ha colto l’operaio, Celtahiri Flamur residente a Taviano, mentre era intento a svolgere i consueti lavori di manutenzione e potatura del verde presso un agriturismo della zona.

Il personale della struttura ricettiva ha rinvenuto il corpo dell’uomo riverso a terra ed ha subito allertato i soccorsi. Oltre all’ambulanza e al personale sanitario del 118 sul posto è giunta anche una pattuglia dei carabinieri della stazione di Taviano e gli ispettori dello Spesal. 

Il corpo dell’operaio deceduto è stata trasferita presso la camera mortuaria dell’ospedale Vito Fazzi a disposizione dell’autorità giudiziaria che ha disposto l’autopsia per fare chiarezza sulle cause che hanno determinato la morte.          

        

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colto da malore durante lavori di potatura: mattinata tragica a Mancaversa

LeccePrima è in caricamento