Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Contraffazione: giro di vite in centro sugli immigrati

Sequestrata da carabinieri e polizia municipale diversa merce accatastata sui banchi di un senegalese, nei pressi di piazza Mazzini. Controllano i controlli a contrasto della vendita di marche false

Ancora controlli in città sugli ambulanti extracomunitari. Dopo il giro di vite della guardia di finanza, che in questi giorni ha messo fine ad un giro di contraffazione gestito da cittadini senegalesi (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=8335), con otto identificati e cinque finiti agli arresti, carabinieri e polizia municipale hanno perlustrato il centro commerciale di Lecce, dove spesso sostano altri extracomunitari provenienti dall'Africa, che piazzano i loro banchetti con merce contraffatta anche nelle vicinanze delle attività commerciali regolari. Effetti dell'inasprimento dei controlli sull'immigrazione, che già nei giorni scorsi ha portato alla denuncia di alcuni rumeni, nella zona di Matino, che trasportavano sigarette di contrabbando in un furgoncino (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=8293).

I controlli effettuati ieri nelle immediate vicinanze di piazza Mazzini, hanno permesso a carabinieri e polizia municipale di sequestrare diversi oggetti contraffatti: un borsa in pelle marca Luis Vuitton, quattro cinte D&G, Just Cavalli e Luis Vuitton; sei paia di occhiali da sole Prada, cinque di Emporio Armani, venti di Ray Ban, sette di D&G, undici di Gucci, quattordici di Chanel, uno di Lacoste, un di Dior, tre Just Cavalli, due di Versace e uno di marca Diesel. Il titolare dello "stand" di via Trinchese, un cittadino senegalese di 42 anni, regolarmente domiciliato in Lecce, è stato denunciato per "introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi". Le verifiche proseguiranno anche nei prossimi giorni nel centro della città. Uno dei luoghi più "trafficati", da questo punto di vista, resta via Trinchese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contraffazione: giro di vite in centro sugli immigrati

LeccePrima è in caricamento