Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Detentori di cani sotto controllo: multe per chi non rispetta le regole e la città

Avviate verifiche dalle Guardie Ecozoofile Anpana, a Lecce, sull'utilizzo da parte dei padroni degli animali di palette e sacchetti nei luoghi pubblici, sull'iscrizione all'anagrafe canina e sull'applicazione del microchip

@TM News/Infophoto

LECCE – I detentori di cani sono ufficialmente sotto osservazione a Lecce: perché chi ha un cane, deve anche sapersene prendere cura, nel rispetto dei luoghi e della civiltà. Si muove in questo senso l’iniziativa intrapresa dalle Guardie Ecozoofile Anpana, che, per contrastare l’indecoroso fenomeno dei marciapiedi, delle aiuole e dei giardini pubblici ricoperti dagli escrementi degli animali, in questi giorni, hanno iniziato una serie di controlli a tappeto nel capoluogo salentino, ispezionando il centro storico e gli altri quartieri e provvedendo a fermare decine di detentori di cani per verificare l’utilizzo di palette e sacchetti e per controllare la regolare iscrizione all’anagrafe canina e l’applicazione del microchip.

In due giorni, sono stati controllati circa venti cani, tra il centro storico e il quartiere San Pio, con sei sanzioni contestate ai padroni per omessa applicazione di microchip. Tre le persone sanzionate, con una multa di 200 euro per la mancata raccolta delle deiezioni. I controlli saranno serrati ed estesi a tutte le vie della città, dai giardini alle aiuole, alle strade ed ai parchi cittadini.

Plaude al lavoro svolto dalle Guardie Ecozoofile Anpana, l’assessore alle politiche ambientali del Comune di Lecce, Andrea Guido, che afferma: “Sono molto contento del lavoro che stanno svolgendo sul territorio. Voglio rendere noto che non ci sarà alcuna tolleranza e non saranno concessi sconti per coloro che oltraggiano il decoro della città con un comportamento incivile. La raccolta delle deiezioni dei propri animali è doverosa sia per ragioni di decoro urbano che di igiene. Una città più pulita è una città più bella e più vivibile”.

Guido ricorda come il regolamento comunale e diverse delibere prevedano obblighi di condotta per i proprietari e per i detentori di cani e impongano l’uso di paletta e sacchetto, strumenti necessari per sottrarsi alle multe comminate ai trasgressori che variano tra 50 e 200 euro: “Capiamo il periodo di crisi e di instabilità economica – sostiene - ma chi vive in città ha il diritto di non imbattersi nelle feci dei cani e di trovare i marciapiedi puliti. Le Guardie Ecozoofile Anpana intensificheranno i controlli per porre freno a questo riprovevole fenomeno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detentori di cani sotto controllo: multe per chi non rispetta le regole e la città

LeccePrima è in caricamento