Cospargono auto di benzina e le danno fuoco: mistero a Castromediano

Ignoti nella notte hanno cercato di distruggere una Daewoo Matiz parcheggiata nei pressi dell'abitazione di una famiglia che abita in viale delle Querce, nel rione di Cavallino. Un vicino è riuscito a smorzare le fiamme prima dell'arrivo dei pompieri

Castromediano, un tratto di viale delle Querce.

CASTROMEDIANO (Cavallino) – Erano passati appena dieci minuti dalla mezzanotte, quando all’improvviso nei pressi di villino in cui abita una famiglia di Castromediano, un vicino che era da poco uscito per portare a spasso il cane ha notato una fiammata viva. A fuoco stava andando un'autovettura Daewoo Matiz rossa. 

L'uomo ha composto subito il 115 per chiamare i vigili del fuoco, ma intanto non ha perso tempo: con la pompa dell'acqua del giardino di casa sua ha smorzato le fiamme, evitando che l’autovettura venisse completamente distrutta. Nel frattempo i proprietari, madre e figlio, si erano portati verso l'esterno, attirati dal trambusto. 

Sul posto è sopraggiunta qualche minuto dopo una squadra di pompieri. E dato che sono state trovate evidenti tracce di liquido infiammabile, il caso è passato di mano alla polizia. Una volante s’è recata nella zona segnalata. Gli agenti del quinto turno hanno proceduto ai primi accertamenti. 

E’ stata una notte insonne, in una strada solitamente tranquilla. Si tratta di viale delle Querce, una delle aree soggette ad espansione urbanistica ricadenti nel territorio comunale di Cavallino. In tutta la zona, tanti villini a schiera nel verde, qualche palazzina e molti complessi residenziali ancora in costruzione. Ed è qui che qualcuno ha cosparso totalmente l'auto di benzina, innescando le fiamme, senza però riuscire a provocare l’effetto sperato, vista la pronta reazione di quell'uomo. Il quale, per una questione di pochi istanti, non s'è ritrovato anche a faccia a faccia con gli attentatori. 

Gli agenti di polizia hanno chiesto alla donna, una volontaria del 118, e al figlio, che lavora come pony express per  una pizzeria, se nutano qualche sospetto in particolare, ma sul momento non hanno saputo riferire nulla. Entrambi sono stati invitati a sporgere denuncia in questura, per avviare le indagini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle vicinanze non esistono attività commerciali. L’unica area videosorvegliata, probabilmente, è quella in cui, proprio in via delle Querce, il Comune di Cavallino ha insediato gli “orti urbani”, verde pubblico coltivato ideato per valorizzare gli spazi comuni. Non è detto, però, che gli occhi elettronici abbiano ripreso il passaggio di qualcuno, giacché su quel viale periferico e che rasenta dall'altro lato i binari ferroviari, si può accedere da tre stradine perpendicolari che sboccano tutti in punti differenti.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento