rotate-mobile
In via Bari / Stadio / Via Bari

Danneggiati i bagni del mercato. Il sindaco: “Violenza gratuita contro la città”

Ad accorgersi dell'incursione vandalica gli operatori dell'area di via Bari. Solo pochi giorni addietro è stata ripristinata la ritirata di viale Marconi

LECCE – Il modulo dei bagni del mercato bisettimanale in via Bari è stato seriamente danneggiato da ignoti che si sono accaniti in particolare sui sanitari. Dell’incursione vandalica si sono accorti, all’alba di questa mattina, gli operatori che stavano allestendo i loro banchi di vendita.

Considerando il fatto che il mercato si svolge il venerdì e il lunedì, è praticamente certo che i vandali (come si evince da documentazione fotografica probabilmente con problemi di tossicodipendenza) si siano accaniti nella scorsa notte o, al massimo, in quella precedente. La notizia è stata data dal sindaco, Carlo Salvemini: “Un atto di violenza gratuita contro la città. Che fa ribollire il sangue, perché naturalmente ora li dovremo riaggiustare e dovremo farlo a spese di tutti. Con le già scarse finanze a nostra disposizione. Non è la prima volta che accade, non è l’unico posto dove accade.  Siamo chiamati in continuazione, almeno due o tre volte l’anno, a intervenire per riparare i danni che pochi cretini provocano ai bagni pubblici della Villa Comunale, di Viale Marconi, del Mercato Settelacquare”.

Il primo cittadino ha ribadito, come fatto in passato, che la soluzione non può essere la militarizzazione della città né la costruzione di una sorta di Grande Fratello che ha occhi ovunque, e poi ha aggiunto: “E sarebbe comunque un fallimento, se per far rispettare i beni pubblici non ci fosse altro modo che piazzare guardie o telecamere ovunque. Lecce non è così. Lecce è una città civile e i leccesi sono persone perbene che sanno cosa vuol dire realizzare le cose con sacrificio. Allora, aggiusteremo i bagni di Via Bari, come abbiamo fatto pochi giorni fa con quelli di Viale Marconi. E confideremo nel senso civico, nella buona educazione, nel senso del rispetto che dovrebbe animare tutti senza distinzione. Li aggiusteremo, perché il mercato bisettimanale non può restare senza bagni.  E perché una città civile è più forte della violenza di pochi cretini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danneggiati i bagni del mercato. Il sindaco: “Violenza gratuita contro la città”

LeccePrima è in caricamento