rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca San Cassiano

Trasportato a Roma in aereo per un intervento all’addome: non ce l’ha fatta il 47enne

Un uomo di San Cassiano, dapprima ricoverato nell’ospedale di Tricase e poi accompagnato con un mezzo dell’Aeronautica militare al “San Camillo Forlanini” della capitale, è spirato nelle scorse ore: sabato i funerali

ROMA – Non ce l’ha fatta Fabio Campa, il 47enne autista soccorritore del 118 e volontario della protezione civile di San Cassiano, ricoverato nell’ospedale di Tricase e poi trasportato d’urgenza in aereo al “San Camillo Forlanini” di Roma: era stato sottoposto a un delicato intervento addominale lo scorso 8 febbraio.

La tragica notizia si è fatta strada nelle scorse ore, quando il cuore del degente salentino ha cessato di battere, lasciando nello sconforto il personale sanitario e nella disperazione i propri affetti, tra cui moglie e due figli. Nonostante gli sforzi profusi anche dai militari dell’Aeronautica militare che, partiti col velivolo dallo scalo galatinese, avevano raggiunto Ciampino e poi la capitale in ambulanza, la vita con lui è stata impietosa.  

Il 47enne era tenuto sotto osservazione a seguito dell’operazione subita e delle complicanze che la patologia avrebbe poi provocato anche agli altri organi, compromettendone le funzioni. La salma sarà restituita nel corso della giornata ai famigliari e agli amici dell’uomo per l’ultimo saluto. Il rito funebre è infatti previsto per il primo pomeriggio di sabato prossimo, 24 febbraio, presso la Chiesa madre di San Cassiano.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasportato a Roma in aereo per un intervento all’addome: non ce l’ha fatta il 47enne

LeccePrima è in caricamento