Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Martano

Minacce e aggressione all’autista per una fermata: due denunce

Un 37enne di Melendugno e un compaesano deferiti dai carabinieri: il secondo risponde di favoreggiamento personale

Foto di archivio.

MARTANO – Minacce e aggressione  al conducente del bus delle Ferrovie sud est, per aver omesso una fermata: denunciati in stato di libertà. I carabinieri di Martano hanno infatti fermato, al termine di un’indagine, M.D.R., un 37enne di Melendugno, che ora risponderà di violenza a un incaricato di pubblico servizio, interruzione di pubblico servizio, violenza privata e favoreggiamento personale assieme a M.D., un concittadino di 51 anni.

Tutto è accaduto nella mattinata del 20 febbraio scorso, a Martano, sul pullman di linea che percorre il tratto Melendugno-Borgagne-Martano. L’autista è stato strattonato e minacciato dal 37enne, per aver omesso una fermata.

L’aggressore, dopo aver strappato dalle mani della vittima il telefono, con il quale stava richiedendo l’intervento dei carabinieri, lo ha gettato tra i sedili del mezzo per poi allontanarsi. M.D., inoltre, ascoltato come persona informata sui fatti, ha reso delle dichiarazioni contrastanti, per favorire l’aggressore. Anche lui nei guai.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e aggressione all’autista per una fermata: due denunce

LeccePrima è in caricamento