rotate-mobile
Cronaca

Scontro fra auto: 33enne tenta di convincere l’altra conducente a dichiarare il falso

Denunciata dai carabinieri: ha cercato di convincere la controparte a dichiarare di non essere alla guida del mezzo

LECCE – Lo scontro fra due auto nel centro di Lecce, lo scorso 23 dicembre. Nel prendere accordi su responsabilità e danni, però, una delle due conducenti tenta di convincere l’altra a mentire sulla dinamica dell’incidente e a negare di essersi trovata alla guida. Ma la vittima si rivolge ai carabinieri e denuncia l’automobilista.

Nei guai, con l’accusa di tentata truffa, è finita una 33enne residente a Monte Porzio Catone, nel Lazio. Quest’ultima si trovava al volante del mezzo che ha impattato contro il veicolo condotto da una cittadina di San Pietro Vernotico. Sono stati i militari dell’Arma della caserma di Torchiarolo a ricostruire l’accaduto dopo la segnalazione della malcapitata.

Accertando come l’indagata abbia presumibilmente tentato di convincere la controparte a dichiarare in maniera fasulla di non essere al volante della vettura, fornendo una ricostruzione della dinamica dell’incidente difforme dalla realtà. Al termine della prima fase di indagine, la 33enne è stata dunque deferita in stato di libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro fra auto: 33enne tenta di convincere l’altra conducente a dichiarare il falso

LeccePrima è in caricamento