Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Si spacciano per commercianti di vestiti, ma truffano tre vittime

Denunciati padre e figlio. In cambio di indumenti, chiedevano soldi per “rientrare” in Germania

Foto di repertorio.

LECCE – In due nei guai per truffa, nelle ultime ore, a seguito di tre denunce sporte in caserma da parte di altrettante vittime di raggiri. Si tratta di V.B., un 55enne di Napoli e di R.B., il figlio 31enne, identificati dai carabinieri della stazione di Santa Rosa, a Lecce.

Il copione era sempre lo stesso: dopo aver avvicinato in strada i malcapitati, fingendo di essere commercianti di vestiti e figli di amici d’infanzia, li convincevano dapprima ad accettare in regalo alcuni indumenti provenienti da esposizioni d’abbigliamento.

Dopodiché, procedevano col piano: ovvero la richiesta di somme denaro come “rimborso spese” per un fantomatico rientro in Germania.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si spacciano per commercianti di vestiti, ma truffano tre vittime

LeccePrima è in caricamento