Individuato con le telecamere mentre srotola lo striscione contro Conte: denunciato

Ancora strascichi per la gara tra Lecce e Inter. Un 36enne di Botrugno è stato identificato dalla Digos. Le indagini proseguono per risalire a coloro che hanno contribuito all'esposizione

Lo striscione contro Conte.

LECCE – Un sostenitore del Lecce di 36 anni, residente a Botrugno, è stato denunciato dalla Digos per l’esposizione in Curva Nord dello striscione contro Antonio Conte, nella partita del 19 gennaio scorso tra i giallorossi e l’Inter.

All’uomo è contestato il reato di “esposizione di striscioni incitanti alla violenza o recanti ingiurie”, previsto dalla normativa operante nell’ambito delle manifestazioni sportive. L’individuazione del tifoso, per il quale è stato avviato l’iter che termina con il Daspo, è avvenuta tramite l’analisi delle immagini del sistema interno di videosorveglianza dello stadio: la sequenza ritrae il 36enne – D.P.N. - mentre srotola una parte dello striscione, siglato UL. Le indagini, assicurano dalla questura, proseguono per risalire all’identità di coloro che hanno contribuito all’esposizione dello striscione.

Una settimana addietro, sempre in relazione alla stessa partita, furono comunicate le denunce nei confronti di tre altri tifosi che in Curva Sud si sarebbero resi responsabili di episodi di violenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

Torna su
LeccePrima è in caricamento