rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca Stadio / Via Machiavelli Nicolò

Attacco hacker in Italia: anche nel Salento sigarette a 10 centesimi per la causa Cospito

Almeno due gli episodi registrati nel Salento: uno a Lecce, l’altro a San Donato. Nel secondo caso sul distributore di tabacchi e “gratta&vinci” la scritta: “Fuori Alfredo dal 41 bis”

LECCE  - Distributori di sigarette sotto attacco da parte degli hacker in tutta Italia: nel Salento sono almeno due gli episodi registrati fino ad ora, rispettivamente a Lecce e a San Donato.La polizia è infatti intervenuta nelle scorse ore in via Machiavelli, nel capoluogo salentino, presso la tabaccheria “Simone”. Alla sala operativa del 113 era stato segnalato un malfunzionamento del distributore automatico “Laser video”.

La macchinetta ha erogato pacchetti di sigarette e biglietti “gratta e vinci” al costo di soli 10 centesimi ciascuno. Non è dato sapere, con precisione, a quanto ammonta il danno, ma si parlerebbe di svariate migliaia di euro. Un secondo fatto analogo è stato poi rilevato a San Donato di Lecce dove i carabinieri hanno raggiunto una rivendita di tabacchi, vittima di un sabotaggio con la stessa modalità. In questa occasione, oltre al danno, le forze dell’ordine hanno constatato la presenza di una scritta comparsa sul display del distributore, contenente un messaggio: “Fuori Alfredo dal 41- bis”.

PHOTO-2023-03-26-11-09-49

Un chiaro riferimento ad Alfredo Cospito, 55enne militante anarchico insurrezionalista che, sottoposto al regime del carcere duro, è divenuto protagonista di un acceso dibattito circa le forme e le applicazioni della detenzione estrema in Italia. Intanto la società "Laser Video" sta provvedendo a bloccare e resettare tutti i dispositivi che rientrano nella sua gestione. Da una prima verifica da parte dei tecnici della azienda l’episodio non sarebbe altro che un atto di sabotaggio a livello nazionale da parte di hacker. Ignoti avrebbero preso di mira solo i distributori di quella società. Sono in corso le indagini su scala nazionale e locale per risalire agli autori del gesto, con l’ausilio del personale dei laboratori della polizia.  Non è escluso che possano essere stati danneggiati anche altri rivenditori della provincia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attacco hacker in Italia: anche nel Salento sigarette a 10 centesimi per la causa Cospito

LeccePrima è in caricamento