rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Cronaca Salve

Dopo l’arresto di un imprenditore piacentino, scatta un sequestro anche nel Salento

Tra i beni del 49enne piacentino finiti sotto chiave, su disposizione del gip di Piacenza, c’è anche un immobile dal valore di 80mila euro, a Torre Pali, marina di Salve

SALVE - Un immobile dal valore di 80mila euro è stato sequestrato nei giorni scorsi a Torre Pali, marina di Salve, ritenuto di proprietà dell’imprenditore piacentino Denis Cantarelli, di 49 anni, arrestato nell’ottobre del 2021 per detenzione ai fini dispaccio di sostanze stupefacenti.

A mettere i sigilli, oltre che al locale, anche al patrimonio personale dell’uomo dal valore complessivo di circa 277mila euro, sono stati i carabinieri della compagnia di Fiorenzuola d’Arda, su disposizione del gip del Tribunale di Piacenza.

Gli accertamenti patrimoniali, condotti dai militari con il coordinamento della locale Procura della Repubblica, avrebbero permesso di raccogliere numerosi elementi utili a dimostrare che il 49enne, nel corso degli anni, aveva accumulato un patrimonio sproporzionato rispetto alle sue fonti di reddito e che il cospicuo patrimonio era evidentemente frutto dell’attività illecita di spaccio.

Il giorno dell’arresto, all’interno di un finto condotto di aerazione del garage di Cantarelli, ben nascosti, gli investigatori trovarono 950 grammi di cocaina, oltre a materiale per il confezionamento, e bilancini di precisione; mentre nella sua abitazione, in cassaforte, ben 96mila euro in contanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l’arresto di un imprenditore piacentino, scatta un sequestro anche nel Salento

LeccePrima è in caricamento