Dopo l'incendio il sequestro e la denuncia per marijuana, ma non era droga

La controversa vicenda di un 38enne. A distanza di mesi una consulenza ha stabilito che non si trattava di sostanza stupefacente

LECCE – Quella di Salvatore Martella, 38enne originario di Pietrelcina (in provincia di Benevento) ma residente a Nociglia, è la storia di un uomo vittima due volte: prima di un attentato incendiario ai danni della sua abitazione, poi di un’accusa ingiusta di produzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

La sera del 13 dicembre ignoti appiccano il fuoco, con del liquido infiammabile, fra la persiana e la porta d’ingresso della sua abitazione, mentre lui era assente. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, arrivano i carabinieri che, durante il sopralluogo, trovano nell’immobile numerose piante in fase di essiccazione, più foglie e semi della stessa sostanza, indicata come marijuana, per tre chili e 100 grammi. Tutto il materiale viene sequestrato e per Martella scatta la denuncia (fortunatamente a piede libero).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ci sono voluti più di quattro mesi, e una consulenza disposta dal pubblico ministero Paola Guglielmi, per stabilire che si trattava di “Canapa sativa”, con un principio attivo non determinabile. Non si trattava, dunque, di sostanza stupefacente ma di normale Canapa (la cui coltivazione era stata autorizzata), utilizzata in commercio dal campo tessile a quello alimentare. Per il 38enne la fine di un incubo tra accuse, gogna mediatica, danni economici e udienze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Emergenza coronavirus, registrati altri tre casi di positività in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento