Con dosi di cocaina pronte per la cessione e un pezzo di eroina: in arresto 36enne

Intervento degli agenti della squadra mobile: in casa di un 36enne ritrovate le sostanze stupefacenti oltre a un bilancino di precisione e alla mannite, solitamente utilizzata per il taglio

LECCE – Gli agenti della squadra mobile della questura di Lecce hanno arrestato Emanuele Fuso, di 36 anni, contestandogli il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo è stato fermato in flagranza di reato al termine di una perquisizione domiciliare: i poliziotti, infatti, insospettiti dai suoi movimenti, hanno deciso di vederci più chiaro. Dai controlli è emerso il possesso di 6,6 grammi di cocaina suddivisa in 18 dosi già confezionate e di un pezzo di 33 grammi di eroina. La droga era all'interno di un contenitore, sul tavolo della cucina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

emanuelefuso-2Gli agenti hanno trovato anche un bilancino di precisione e poco più di 17 grammi di mannite, solitamente utilizzata per il taglio. L’uomo è stato accompagnato presso il carcere di Borgo San Nicola, a disposizione dell’autorità giudiziaria. In mattinata, l'arresto è stato convalidato. Ha patteggiato la pena di tre anni di reclusione e 4mila e 500 euro di multa. Fuso, peraltro,  era noto alle cronache: nel 2014, presso la sua abitazione, furono trovate 62 dosi di brown sugar, un tipo di eroina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Militari in spiaggia: sequestro in un lido, denunciato imprenditore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Fiamme e fumo sulla collina di Lido Conchiglie. Si sospetta l'origine dolosa

  • Rave nelle campagne, musica sparata per ore: sgomberati in circa 300

  • Molesta la barista e fugge, ma dopo un’ora ritorna e lo riconoscono

Torna su
LeccePrima è in caricamento