Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Al Salento maglia nera per l’abbandono cani. Aidaa: “A luglio ben 44 denunce”

L'Associazione italiana difesa animali e ambiente ha divulgato i dati relativi al mese in corso, non ancora terminato. Soltanto nella provincia del Tacco, decine di segnalazioni: Lecce diviene la terza provincia, dopo Napoli e Roma, per numero di casi di abbandono. Tra le città italiane, anche quattro virtuose

Foto di repertorio

LECCE – Su mille e 705 denunce di abbandono di cani in Italia, ben 44 sono a Lecce. Lo ha fatto sapere, tramite una nota, l’Aidaa, l’Associazione italiana difesa animali e ambiente. Soltanto nel mese di luglio, peraltro non ancora terminato, le segnalazioni di esemplari di cui si sono disfatti i padroni, o comunque vaganti sul territorio nazionale, sono aumentate quasi del doppio: alle 900 dello scorso anno se ne sono aggiunte ulteriori 805.

Sul primo gradino di questo podio della vergogna, la Puglia. Sul territorio regionale sono state, infatti, registrate 211 segnalazioni, a cui è secondo quello della Sicilia e della Campania a seguire. Un Meridione dipinto non proprio come area ecologista e amante degli animali.

Ma è scavando nei dati dettagliati delle province, che emerge una seconda, negativa sorpresa. Tra le quelle con il record di abbandoni di cani, Napoli e Roma con 45 segnalazioni ciascuna, seguite da quella del capoluogo salentino, con appunto 44 denunce, Grosseto con 43 e Benevento con 39. Nelle regioni del centro nord Ancona con 23 segnalazioni, seguita da Torino con 21, Alessandria 19, Parma e Reggio Emilia con rispettivamente 18 e 14 segnalazioni.

Nessuna paura, alcune città si sono anche distinte per atteggiamenti virtuosi:  a Trento, Bolzano ed Aosta, per esempio, neppure una segnalazione. Ma non è il solo “nord estremo” a rivendicare l’orgoglio canino. Zero denunce anche nella civile Ravenna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Salento maglia nera per l’abbandono cani. Aidaa: “A luglio ben 44 denunce”

LeccePrima è in caricamento