Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Ferragosto, occhio ai falò in spiaggia: la forestale intensifica i controlli

Per Ferragosto i forestali impiegheranno settanta le pattuglie in tutta la Puglia, per oltre 150 agenti, con compiti di pronto intervento, direzione e coordinamento delle azioni di spegnimento degli incendi, vigilanza ambientale di obiettivi sensibili e soccorso pubblico. E controlli in spiaggia

BARI – Dal Capo di Leuca alla Daunia, più uomini e mezzi della forestale in campo per Ferragosto. Proprio per tutelare il patrimonio naturale pugliese dall'emergenza incendi, che anche quest’anno hanno già provocato danni rilevanti, il comando regionale del corpo forestale dello Stato ha disposto il potenziamento del servizio di vigilanza sul territorio da parte di tutti i reparti. 

I roghi, rispetto al 2012, sarebbero comunque diminuiti, per via di vari fattori. Concorrono il miglioramento delle condizioni climatiche, come spiegano i forestali, i maggiori pattugliamenti nelle aree a rischio, l’uso sempre più frequente da parte dei Comuni del catasto delle aree bruciate e il coordinamento più collaudato tra tutte le forze in campo, quindi dalle sezioni di protezione civile ai vigili del fuoco.

Per Ferragosto i forestali impiegheranno settanta le pattuglie in tutta la Puglia, per oltre 150 agenti, con compiti di pronto intervento, direzione e coordinamento delle azioni di spegnimento degli incendi, vigilanza ambientale di obiettivi sensibili e soccorso pubblico. E non mancheranno i pattugliamenti sui litorali, per scongiurare l’accensione di falò, una pratica comunque in uso forse meno oggi rispetto ad un tempo. La vigilanza sarà particolarmente serrata all'interno dei Parchi Nazionali del Gargano e dell’Alta Murgia e in tutte le riserve statali.

Per soccorso e l'antincendio boschivo, i forestali potranno avvalersi, inoltre, di sessanta mezzi su strada e pattuglie a cavallo. Sono anche sono operativi in Puglia cinque mezzi speciali: centrali operative mobili, comandi stazione mobili, laboratori mobili assegnati agli uffici territoriali della forestale. 

Per ogni emergenza, poi, si può chiamare il 1515, il numero gratuito di pronto intervento, attivo 24 ore su 24. E' un servizio collegato alla centrale operativa regionale, con sede a Bari. Il campo d’azione è vasto e comprende segnalazioni per incendi, taglio illegale di piante, abusivismo edilizio in aree protette, bracconaggio, pesca illegale, fauna ferita, sversamenti di sostanze tossiche, illecito smaltimento dei rifiuti, pubblico soccorso e protezione civile (persone disperse, segnalazione di frane, valanghe e alluvioni). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferragosto, occhio ai falò in spiaggia: la forestale intensifica i controlli

LeccePrima è in caricamento