Cronaca

Filobus, i conti non tornano? Acquisita documentazione

I militari della guardia di finanza di Lecce hanno effettuato questa mattina alcune verifiche presso la sede dell'assessorato al Traffico del Comune di Lecce, nel palazzo della polizia muncipale

La sede dell'assessora al Traffico si trova presso la sede della polizia municipale.

LECCE - Militari della guardia di finanza di Lecce hanno effettuato questa mattina alcune verifiche presso la sede dell'assessorato al Traffico del Comune di Lecce, che si trova all'interno dell'edificio che ospita il comando della polizia municipale. Pare che l'attenzione dei militari, che agiscono su input della Procura, si sia rivolta ai fascicoli che riguardano il filobus. Di certo non sarebbe la prima volta che le "fiamme gialle" operano perquisizioni ed acquisiscono atti negli uffici comunali, in relazione all'infrastruttura che la città attende da oltre mille e 500 giorni.

Quale sia la necessità investigativa che ha motivato questa nuova "visita" dei finanzieri, non è dato saperlo con certezza, ma non è da escludere che la guardia di finanza voglia vederci chiaro su possibili collegamenti con indagini di altro tipo. Un esempio potrebbe essere quella di cui è oggetto Massimo Buonerba, professore universitario ed ex consulente dell'amministrazione comunale quando era sindaco Adriana Poli Bortone.

L'ipotesi su intrecci tra capitoli delicati della recente storia cittadina, via Brenta e filobus, non è nuova. E' affiorata già nelle scorse settimane (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=27465) e vedrebbe al centro della scena, in particolare, Massimo Buonerba. Indagato per riciciclaggio con una decina di altre persone, nell'interrogatorio del 7 giugno si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti al gip Antonia Martalò e al pubblico ministero svizzero, Pierluigi Pasi.


La magistratura elvetica ha aperto, infatti, un'indagine parallela a quella della Procura di Lecce che ha ad oggetto un conto da un 1 milione e 800 mila euro intestato al docente universitario e aperto presso una banca di Lugano (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=28073).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filobus, i conti non tornano? Acquisita documentazione

LeccePrima è in caricamento