Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

La voglia di scuola e la "grande fuga" di due fratellini verso la Capitale

Due fratellini senegalesi residenti con i genitori a Galatina trovati a Roma. Ne avevano denunciato la scomparsa il 25. Per motivi burocratici non sono ancora inseriti in un programma di studi. E allora, la "pensata"

Il commissariato di San Giovanni.

GALATINA – Piccoli avventurieri crescono. Ma la “grande fuga” è durata lo spazio di pochi giorni. Che spavento, però, per i genitori, quell’inaspettato allontanamento dei loro figli, uno di appena 10 anni, il maggiore di 13. Mamma e papà, senegalesi, residenti a Galatina, non riuscivano a darsi pace. Il 24 luglio, spariti improvvisamente da casa. Dei due vispi ragazzini, nessuna traccia. Così, alle prime ore del 25, i genitori si sono recati presso il commissariato di polizia locale e hanno denunciato la loro scomparsa.

La polizia ha avviato subito le indagini, interessando la Procura, con attività tecnica per la localizzazione. La quale ha certificato i sospetti già nutrititi dal padre e riferiti agli agenti durante la denuncia: i due si erano diretti a Roma. Così, almeno, sembra che avessero riferito al genitore, che era riuscito a contattarli per telefono.

Dalla piccola Galatina alla sterminata Capitale, i due fratellini vi sono arrivati con un pullman. Un interminabile viaggio che però non gli ha permesso di conoscere Colosseo e altre meraviglie. Rintracciati ben presto, le ansie dei genitori si sono dissolte quando, finalmente, si è avuta notizia che erano sani e salvi, accolti presso il commissariato di polizia di San Giovanni.

Quanto al motivo della fuga, sembra quasi uscito dalle pagine di un romanzo di formazione: non essendo ancora stati inseriti in un programma di studi per questioni burocratiche e desiderosi di intraprenderne uno, hanno pensato bene che a Roma si sarebbero spalancate tutte le porte.

I genitori, appresa la notizia del ritrovamento, si sono recati a Roma, potendo riabbracciare i loro figli, per poi fare rientro a Galatina. E ora, la speranza è che ogni intoppo si possa risolvere, in modo che i due ragazzini possano finalmente alimentare la loro voglia di conoscenza… più vicini a casa. E senza far preoccupare nessuno.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La voglia di scuola e la "grande fuga" di due fratellini verso la Capitale

LeccePrima è in caricamento