Fuori uso due degli ascensori degli uffici giudiziari, problemi e disagi per gli utenti

Sarà pur vero che la giustizia, proprio come la vita, è fatta a scale, ma il guasto contemporaneo dei due ascensori utilizzati in un’ala degli uffici giudiziari di viale De Pietro, ha creato non pochi disagi a tutti gli operatori del settore: giudici, avvocati, cancellieri, imputati e testi. I due ascensori, infatti, conducono a numerosi uffici

LECCE – Sarà pur vero che la giustizia, proprio come la vita, è fatta a scale, ma il guasto contemporaneo dei due ascensori utilizzati in un’ala degli uffici giudiziari di viale De Pietro, ha creato non pochi disagi a tutti gli operatori del settore: giudici, avvocati, cancellieri, imputati e testi. I due ascensori, infatti, conducono, oltre che agli uffici della Procura, a quelli del tribunale, del Riesame e della Corte d’appello (dal quarto piano in poi) e ad alcune delle aule. Facce stremate e fiato corto erano piuttosto diffuse nei pressi della sezione gip/gup, al quinto piano dell’edificio.

Un guasto che, seppur affrontato con la massima urgenza, mostra l’inadeguatezza di una sede concepita diversi lustri fa e che irrimediabilmente sembra ormai insufficiente a far fronte all’esigenze di un sistema giudiziario cresciuto, come del resto la popolazione, in maniera esponenziale.

Quella degli ascensori è una delle criticità della sede della giustizia penale. Al di là delle porte di legno consunte in stile saloon, ci si trova dinanzi ad aule piccole e umide che, spesso, faticano a contenere le decine persone interessate alle tante udienze in programma ogni giorno tra le due sezioni penali di Tribunale. Bisogna quasi sgomitare per trovare posto, rigorosamente in piedi, e resistere all’aria viziata che si respira. Basta guardarsi attorno, del resto, per rendersi conto che arredi e strutture sono rimasti pressoché invariati negli ultimi trentacinque anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Varcare i cancelli degli uffici giudiziari del palazzo di viale De Pietro, significa inevitabilmente addentrarsi nel cuore di una giustizia che mostra inevitabilmente tutte le carenze di un sistema sempre più malato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento