Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Furti e vandalismo, raffica di casi. Ennesimo episodio anche in una chiesa

Ladri denunciati a Porto Cesareo e Veglie. Danni nel Palazzetto dello sport di Surbo. E ladri in una sagrestia a Nardò

Foto di repertorio.

LECCE – Furti e vandalismo, in alcuni casi scoperti con tanto di denuncia ai presunti responsabili, in altri con autori ancora ignoti. Sono diversi i casi avvenuti negli ultimi tempi in provincia di Lecce. Come a Porto Cesareo, dove, i carabinieri dell’aliquota operativa di Campi Salentina, dopo indagini, hanno deferito M.E., 42enne, e Z.G., 41enne, entrambi di Carmiano.

I due, nella notte del 12 giugno, sono stati sorpresi dai militari poco dopo aver danneggiato la porta ingresso di un chiosco. L’intenzione, secondo i carabinieri, rubare alimenti e  bevande. L’acquisizione di immagini videosorveglianza ha permesso di incastrare i due.

I carabinieri di Veglie, invece, hanno denunciato G.M., 23enne di Monteroni di Lecce. Sarebbe l’autore, l’8 giugno scorso, del furto aggravato otto smerigliatici, per un valore di circa 550 euro, avvenuto in un negozio di ferramenta di via Damiano Chiesa.  Sono invece da identificare gli autori di un altro episodio avvenuto a Surbo, nel Palazzetto dello Sport. I carabinieri della stazione locale hanno raccolto la denuncia dell’addetto dell’ufficio tecnico comunale, il quale ha denunciato che, ignoti, nel corso della nottata, sono entrati nel Palazzetto dello Sport di via Tommaso Fiore, danneggiando infissi interni ed esterni e cospargendo pareti con vernici.

Infine, ieri mattina, a Nardò, su richiesta del parroco, i carabinieri sono intervenuti nella chiesa di Santa Maria degli Angeli di viale della Libertà. La notte precedente, qualcuno si è introdotto i chiesa attraverso una finestra lasciata aperta, rovistando nell’ufficio della sagrestia, ma in apparenza senza rubare nulla. Si tratta, per le chiese salentine, solo dell'ultimo di una serie di episodi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e vandalismo, raffica di casi. Ennesimo episodio anche in una chiesa

LeccePrima è in caricamento