Furto sfumato, uno riuscito e scippo. Passanti inseguono autore e recuperano maltolto

I ladri, nelle ultime ore, hanno preso di mira una tabaccheria di Maglie, dove però sono stati messi in fuga dai carabinieri. Colpo riuscito, invece, in un appartamento di Lecce, dove i malviventi sono fuggiti con preziosi. Bottino recuperato, invece, dopo uno scippo avvenuto in centro ai danni di una donna

LECCE  - Due furti, uno tentato e l’altro riuscito, e uno scippo. Questo il bilancio delle ultime ore in città e in provincia. A partire dal pomeriggio di ieri, infatti, si sono verificati due episodio a Lecce, e uno a Maglie. Il malvivente artefice di uno scippo, nei pressi di Porta San Biagio è stato quasi acciuffato da due passanti. Tutto è cominciato quando una donna leccese, che stava camminando in centro, si è vista portare via la borsa da un individuo. Le sue urla hanno richiamato l’attenzione della coppia di ragazzi che, con grande coraggio, si è messa sulle tracce dello scippatore. Quest’ultimo, in realtà, è riuscito a farla franca.

Ma durante le fuga, ha perso il maltolto poi recuperato e restituito alla vittima. La donna ha poi raccontato l’accaduto agli agenti di polizia della sezione volanti, giunti sul posto per raccogliere la descrizione dell’autore del gesto e cercare di individuarlo. Alcune ore dopo, inoltre, i topi d’appartamento hanno preso di mira l’ennesima abitazione in via Carlo Massa, già teatro di numerosi furti nelle ultime settimane.

I ladri si sono introdotti in casa di una famiglia, approfittando dell’assenza dei proprietari. Hanno avuto poco tempo evidentemente: dai cassetti, svuotati e messi a soqquadro, hanno portato via alcuni preziosi, del valore di alcune centinaia di euro. Quando lo sventurato titolare è rientrato, si è accorto della porta forzata e si è rivolto al personale della questura. Sul luogo, per i rilievi, anche gli uomini della scientifica.

Sfumato, invece, il colpo ai danni di una tabaccheria a Maglie, in via Scorrano. I ladri hanno agito nella notte. Hanno scardinato il pesante lucchetto della saracinesca, ma sono stati messi in fuga proprio da una pattuglia dei carabinieri, in servizio in zona per un’attività di controlli ordinari.

I militari del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia magliese, infatti, hanno notato l’anomalia sull’infisso, e hanno raggiunto il locale per una verifica. I balordi, tuttavia, hanno avuto il tempo di dileguarsi. Ma il colpo si è concluso a mani vuote e gli scaffali della rivendita sono rimasti intatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto e si schianta vicino casa: muore 35enne

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

Torna su
LeccePrima è in caricamento