menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto LeccePrima (tutti i diritti riservati)

Foto LeccePrima (tutti i diritti riservati)

Dopo il furto in farmacia, via con il registratore. Ma il cassetto è vuoto

Alcuni individui, nella serata di ieri, si sono introdotti nel dispensario farmaceutico della marina leccese, dopo aver forzato la serratura. Scattato l'allarme, collegato con la pattuglia dei vigilanti, i ladri sono fuggiti

SAN CATALDO (LECCE) - Forse colti dal bisogno di procacciarsi urgentemente alcuni prodotti di cosmesi, hanno pensato di introdursi ei locali del dispensario farmaceutico di San Cataldo, che dipende dalla farmacia di Frigole, per fare man bassa di contanti e incetta di prodotti. Dopo aver manomesso la serratura della porta d'ingresso dell'attività, nella zona in cui sono concentrate le attività commerciali, tra via Castellammare e via Margarito da Brindisi, alcuni individui sono entrati nel deposito di medicinali. Ma il loro ingresso, ha fatto immediatamente scattare l'allarme della farmacia, collegato con l'istituto di vigilanza privato "Sveviapol".

Intervenuti i due uomini della pattuglia che perlustrava le strade vicine, che durante l'inverno spesso  costituiscono un zona franca, alla mercé di malintenzionati, i ladri sono stati messi in fuga, senza che potessero disporre del tempo sufficiente per rovistare, né fare razzia dei prodotti custoditi sugli scaffali. Hanno potuto impossessarsi del solo registratore di cassa che, con amara sorpresa per gli autori, era completamente vuoto. A confermarlo, lo stesso proprietario della farmacia, che è stato poi ascoltato dagli agenti di polizia della questura di Lecce che, in queste ore, stanno lavorando per fare chiarezza sull'episodio, nel tentativo di intercettare i responsabili del furto.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento