Cronaca

Furto in abitazione: fermati due baby ladri. Hanno soltanto 12 e 13 anni

Hanno appena 12 e 13 anni, i due fratellini identificati e fermati dai carabinieri della stazione di Carmiano con l'accusa di aver svaligiato l'appartamento di una sessantenne del posto. Affidati a un centro d'accoglienza minorile

 

CARMIANO – Questa mattina i carabinieri della Stazione di Carmiano stavano pattugliando le strade della cittadina come di consueto, anche per prevenire il triste fenomeno dei furti. Sembrava un servizio senza particolari novità come tanti altri quando, però, la loro attenzione è stata attratta da due ragazzini che si aggiravano tra le case della periferia. In particolare, è sembrato curioso che uno dei due indossasse un giubbotto di taglia vistosamente più grande della sua (oltre che poco adatto alla temperatura già elevata di quelle ore) e che impugnasse una borsa da donna. I militari, insospettiti, hanno deciso approfondire la vicenda e li hanno fermati, chiedendogli il motivo della loro presenza lì e perché avessero con sé quegli oggetti. Inizialmente le risposte sono state elusive: “Sono oggetti di alcuni nostri parenti”, avrebbero ripetuto i ragazzi ai carabinieri.

Poi, però, l’insistenza degli investigatori ha fatto breccia, e sono spuntati due giraviti di grosse dimensioni, di un genere che tipicamente viene utilizzato per forzare porte d’ingresso: entrambi ne avevano addosso uno e lo hanno consegnato spontaneamente. Insomma, una situazione più che sospetta che ha indotto i militari ad accompagnare i due in caserma per ulteriori accertamenti. Durante il tragitto è arrivata la conferma ai loro sospetti, in forma di richiesta d’intervento per furto consumato in un’abitazione che si trova nella stessa zona in cui i ragazzi sono stati individuati. Una donna sessantenne, infatti, aveva appena segnalato che qualcuno si era introdotto nella sua casa durante una sua breve assenza, mettendo a soqquadro le camere e portando via anche alcuni monili in oro: quelli che, alla fine, il ragazzino più grande aveva nascosto e che ha poi consegnato agli investigatori. I due fratelli sono stati identificati: si tratta di nomadi senza fissa dimora e dell’età rispettivamente di 12 e 13 anni.

I due, però, non essendo per legge perseguibili penalmente, sono stati affidati, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale dei minorenni, a un centro di assistenza. I loro genitori, anch’essi nomadi e successivamente identificati, sono stati invece denunciati per abbandono di minore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto in abitazione: fermati due baby ladri. Hanno soltanto 12 e 13 anni

LeccePrima è in caricamento