Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Il candidato alla gara non ha la laurea adatta: Tar respinge il ricorso

Rigettato il ricorso presentato da uno dei partecipanti al concorso bandito dal Comune di Lizzanello, per due posti da istruttore direttivo tecnico

La sede del Tar (Foto di archivio)

LECCE – Il Tar di Lecce respinge il ricorso presentato da un candidato a un concorso. E’ stata emessa nelle ultime l’ordinanza con la quale il tribunale amministrativo ha rigettato l’istanza di un partecipante a una gara bandita dall’amministrazione comunale di Lizzanello.  Tutto è partito dal concorso per la copertura di due posti di istruttore direttivo tecnico, rispettivamente uno al settore Urbanistica, edilizia e ambiente e l’altro per il settore Lavori pubblici.

Il candidato ricorrente è stato escluso poiché il Comune, d’accordo col ministero per la Pubblica istruzione, ha ritenuto che non avesse i requisiti per partecipare alla gara. Il partecipante ha dunque impugnato la graduatoria, mentre l’ente comunale aveva ormai individuato i vincitori. Questi ultimi, difesi dagli avvocati Leonardo Maruotti, Francesco Romano e Angelo Vantaggiato, resteranno però ai propri posti.

Per il Tar, infatti, il ricorrente aveva dichiarato una equipollenza dei titoli di studio, poi rivelatasi insussistente.  E’ stato pertanto stabilito che la laurea posseduta non è idonea e sufficiente, in quanto sono richieste competenze specifiche per la direzione di quegli uffici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il candidato alla gara non ha la laurea adatta: Tar respinge il ricorso

LeccePrima è in caricamento