Cronaca

Impresa edile sconosciuta al fisco evade per 5 anni

Un giro d'affari che avrebbe portato alla sottrazione all'imposizione fiscale, nel periodo dal 2006 al 2011, di elementi positivi di reddito per 450mila e 449, scoperto dai finanzieri di Maglie

GdF_Lecce_055-19

LEQUILE - Un giro d'affari che avrebbe portato alla sottrazione all'imposizione fiscale, nel periodo dal 2006 al 2011, di elementi positivi di reddito per 450mila e 449, euro, con mancato versamento Irpef per oltre 160mila euro, di Iva per più di 75mila euro ed Irap per oltre 20mila euro, tutte imposte relative alle operazioni imponibili documentate con il rilascio delle fatture. E' di Lequile l'azienda del settore edile totalmente sconosciuta al fisco, scoperta dalla guardia di finanza della tenenza di Maglie, al termine di un accertamento fiscale più ampio su varie commesse.

L'artigiano titolare della ditta, in sostanza, negli ultimi anni avrebbe eseguito numerosi lavori presso i propri clienti, rilasciando, a suo dire, "regolare fattura". Il dettaglio, che non è certamente sfuggito agli investigatori, consisteva nel fatto che per il fisco l'imprenditore risultava come se non esercitasse l'attività artigianale, poiché dal 2006 e fino a tutto il 2011 non avrebbe mai registrato le fatture rilasciate agli ignari clienti, né avrebbe mai dichiarato i cospicui ricavi conseguiti, omettendo di versare tutte le imposte derivanti dagli incassi.


Infatti, le "fiamme gialle" di Maglie, nell'ambito di controlli mirati al contrasto al "sommerso" di azienda nel settore del recupero del patrimonio edilizio, pur in totale assenza di benché minimo documento fiscale da parte dell'imprenditore, sono riusciti ad individuarne i clienti, attraverso i quali hanno ottenuto le fatture, prova dell'avvenuta esecuzione dei lavori. Per l'uomo sono scattate le segnalazioni all'Agenzia delle entrate di Lecce e alla Procura della Repubblica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impresa edile sconosciuta al fisco evade per 5 anni

LeccePrima è in caricamento