menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il materiale sequestrato dai poliziotti il giorno dell'arresto

Il materiale sequestrato dai poliziotti il giorno dell'arresto

In giro con la droga durante l’emergenza: due anni e 8 mesi a un’automobilista

Ha chiuso il suo conto con la giustizia la 49enne di Cutrofiano arrestata lo scorso aprile, dopo che i poliziotti la fermarono sulla provinciale 41 durante uno dei controlli finalizzati a contenere la diffusione del Covid-19

LECCE - Ha patteggiato due anni, otto mesi e tredici giorni di reclusione, più 12mila euro di multa, l’automobilista fermata durante uno dei controlli stradali eseguiti nel pieno dell’emergenza Covid-19, e trovata con sostanze stupefacenti. Ieri, la donna, Patrizia De Matteis (attraverso l’avvocato Mario Coppola) ha concordato la pena col giudice Sergio Tosi, chiudendo così il suo conto con la giustizia aperto il 28 aprile scorso.

L’arresto fu eseguito dagli agenti del commissariato di Galatina che le intimarono l’alt sulla provinciale 41 poco prima dell’incrocio Cutrofiano-Aradeo-Collepasso-Noha. A questi, la 49enne originaria di Collepasso e residente a Cutrofiano, riferì di essere uscita per andare a fare la spesa e dal dentista. Ma la sua agitazione, insieme all’assenza di uno scontrino che provasse quanto dichiarato e alla presenza di alimenti in cattivo stato presenti nell’auto, indusse i poliziotti ad approfondire i controlli.

Ed è così che nella sua Nissan XTrailcon, sotto il sedile anteriore, lato passeggero, spuntò un sacchetto di cellophane con all’interno tre panetti di hashish per complessivi 414,3 grammi, mentre addosso alla conducente, una bustina con 93,89 grammi di cocaina e banconote per un totale di 240 euro. Una somma più consistente di denaro, pari a 2.635 euro, fu sequestrata, durante la perquisizione domiciliare, insieme al materiale ritenuto utile a confezionare le dosi di stupefacente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento