menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In “trasferta” per acquistare un “gratta e vinci”: denunciato un automobilista

L’uomo di Leverano è stato “pizzicato” sulla strada per Copertino. Negli ultimi due giorni scoperti più di cento trasgressori dai carabinieri delle compagnie di Gallipoli, Tricase, Campi Salentina e Lecce

LECCE - Esce di casa, prende la macchina e da Leverano si sposta Copertino. La ragione? Doveva acquistare un “gratta e vinci”. E’ quanto ha spiegato un automobilista ai carabinieri che lo avevano fermato ieri durante i controlli stradali disposti per verificare il rispetto degli obblighi sugli spostamenti, finalizzati a ostacolare la diffusione del coronavirus.

Certo è che la necessità di “inseguire” la fortuna, non ha giocato a favore del cittadino: è tornato a casa con una denuncia. Ma non è stato il solo ad essere “pizzicato” fuori dal comune di residenza senza una valida giustificazione (di necessità, salute, lavoro). Sono 24 i disobbedienti scoperti negli ultimi due giorni dai militari della compagnia di Gallipoli. E a questo dato si aggiungono le denunce sporte dai colleghi delle compagnie di Tricase, 11 (su 82 persone controllate), di Campi Salentina, 32 (su 139), di Lecce, 23 (su 85) e di Maglie, 18 (su 114).

Prosegue anche l’attività “ordinaria” da parte degli uomini dell’Arma. A seguito delle indagini condotte dai carabinieri della stazione di Matino, è finito in carcere (su ordinanza di custodia cautelare) un figlio violento che, in più occasioni, a partire dal gennaio dello scorso anno, avrebbe costretto i genitori a consegnargli denaro per acquistare sostanze stupefacenti.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Giornata mondiale del libro, gli italiani leggono di più

  • social

    Lupo trovato morto sul ciglio della strada

  • Cucina

    Crostini al patè di funghi, sfiziosi e saporiti

  • Cucina

    Una gustosa mousse di mortadella e pistacchi

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento