Cronaca

Inseguimento e sparatoria nel centro di Cattolica, ferito un 39enne leccese

L'uomo, che viaggiava a bordo di un furgone rubato, non si è fermato al posto di blocco dei carabinieri, che lo hanno ferito

LECCE – Pomeriggio di paura a Cattolica dove un uomo di 39 anni, David Mariani, nato a Terni e residente a Lecce, è stato arrestato dopo un lungo inseguimento e un conflitto a fuoco con i carabinieri. Il 39enne, che viaggiava a bordo di un furgoncino rubato, non si è fermato a un posto di blocco dei carabinieri. I militari dell’Arma hanno inseguito il furgone per circa mezz'ora, fino a quando il mezzo si è infilato in una strada senza uscita. Il fuggitivo ha inserito la retromarcia e ha speronato l'auto dei carabinieri, ma non è riuscito a scappare.

Mariani è sceso dal furgone tentando di recuperare un borsone nero che aveva a bordo. Un gesto che ha allertato i due carabinieri: temendo che contenesse armi, uno dei due ha intimato nuovamente l'alt, quindi ha impugnato la pistola di ordinanza e ha fatto fuoco colpendo Mariani al gluteo destro e al pollice sinistro. Il 39enne è ricoverato all'ospedale di Riccione, le sue condizioni sono buone e non è in pericolo di vita.

Secondo quanto ha raccontato, a proposito del tentativo di recupero di un borsone che ha allertato i carabinieri e li ha convinti a sparare, ha cercato di prenderlo perché all'interno, oltre ad altri effetti personali, c'era la sua carta d'identità e viaggiando su un furgone rubato non voleva farsi identificare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento e sparatoria nel centro di Cattolica, ferito un 39enne leccese

LeccePrima è in caricamento