rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca Guagnano / Via Alessandro Volta

Ladri con l'auto in retromarcia sfondano portone, ma li acchiappano i carabinieri

Alessandro Caldiron e Cristian Annunziato Vedruccio, entrambi di Cellino San Marco, sono stati sorpresi in fuga con alcuni orologi appena depredati da un'abitazione alla periferia del comune salentino, dopo una chiamata al 112

 

GUAGNANO – Con l’auto in retromarcia, spalancano l’uscio di un’abitazione di Guagnano, in via Volta, mettono a soqquadro l’abitazione e fuggono con alcuni orologi, ma qualcuno li vede e chiama i carabinieri. E’ finito con un paio di manette ai polsi, il furtivo pomeriggio di Alessandro Caldiron e Cristian Annunziato Vedruccio, il primo 30enne, il secondo 24enne, entrambi di Cellino San Marco, comune del brindisino al confine con la provincia di Lecce. A fermarli, i militari della stazione di Guagnano.

CALDIRON ALESSANDRO-2I fatti hanno avuto inizio intorno alle 17, quando i due, a bordo di un’auto, lanciata a marcia indietro, sono riusciti a sospingere il portone d’ingresso di una casa alla periferia estrema del paese, in una zona che si affaccia in aperta campagna. Entrati, hanno quindi iniziato a mettere mani ovunque, concentrandosi, come di consueto in questi casi, nella stanza da letto. Ma qualcosa deve averli spaventati, di certo qualcuno li ha visti e ne hanno avuto sentore, tanto che i due non sono riusciti a portare a termine del tutto il furto, fuggendo via soltanto con alcuni orologi.

VEDRUCCIO ANNUNZIATO CHRISTIAN-2Nel frattempo, al 112 è giunta una segnalazione: una voce riferiva della presenza sospetta di due individui. La centrale operativa ha subito messo in allerta i militari della stazione, che hanno fatto volare sul posto una pattuglia. Subito individuati e bloccati, i Caldiron e Vetruccio sono finiti in arresto. Il pm di turno, informato di quanto accaduto, ha disposto che fossero condotti in carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri con l'auto in retromarcia sfondano portone, ma li acchiappano i carabinieri

LeccePrima è in caricamento