rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cronaca Leuca / Via Cicolella

Sul nastro poca merce, il grosso era sotto i vestiti: arrestata una coppia

Due giovani rumeni residenti a Taranto fermati all'Eurospin di via Cicolella, a Lecce. Avevano nascosto barattoli di acciughe, pezzi di formaggio e salumi fra gli abiti, pagando solo alcune cose

LECCE – Al momento di pagare la spesa, si sono presentati alla cassa con poca roba. Sul nastro trasportatore, sotto gli occhi del cassiere, hanno iniziato a scorrere un pezzo di formaggio, un barattolo di acciughe, un salume. Non molto di più. Il grosso, insomma (per circa 130 euro in tutto) stavano cercando di farlo passare di soppiatto sotto i vestiti.

Peccato che il personale si fosse già accorto di loro e avesse intuito subito le intenzioni. Così, sono stati chiamati i carabinieri che, in breve, hanno scoperto il vecchio e sempre voga trucco. E quando i due, dopo un primo momento di reticenza, hanno capito che sarebbero stati perquisiti, hanno preferito diventare all’improvviso collaborativi e iniziare a spogliarsi della merce sottratta.

DSC_0081-3

A finire in arresto con l’accusa di furto aggravato, nel corso della giornata di ieri, è stata una coppia di giovani rumeni, residente a Taranto. Lui 22enne, lei 20enne, sembra che agiscano in questa maniera come sorta di “professione”, girando per supermercati e discount delle province pugliesi (per poi presumibilmente rivendere quanto sottratto), tanto da essere già stati arrestati in un’altra circostanza, nel novembre scorso, a Polignano, per poi collezionare ulteriori denunce altrove. Fino ad arrivare, ieri, a Lecce, e tentare il solito colpo, questa volta ai danni dell’Eurospin di via Cicolella.  

All’arrivo dei carabinieri della sezione radiomobile, i due inizialmente hanno provato a negare di aver sottratto merce. Ma visto che il giovane stava per essere portato in un magazzino per la perquisizione e che per la ragazza era in arrivo una carabiniera, hanno capito che il gioco sarebbe durato poco.

E così, i loro indumenti hanno iniziato letteralmente a sgonfiarsi, quando la 20enne ha estratto cinque barattoli di acciughe da 750 grammi l’uno e il 22enne cinque pezzo di formaggio Gavoi e altrettanti di capocollo, tutti piuttosto corposi. Condotti in caserma e sentito il pubblico ministero di turno, Luigi Mastroniani, sono stati dichiarati in arresto per furto aggravato in concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sul nastro poca merce, il grosso era sotto i vestiti: arrestata una coppia

LeccePrima è in caricamento