Sigarette e gratta e vinci a sbafo, provoca danno da 100mila euro al titolare

Denunciato un 58enne dipendente di una ricevitoria e tabacchi annessa a un'area di servizio. Avrebbe agito per dieci mesi di fila

LECCE – L’appetito viene mangiando. E quello di S.R., 58enne di Lecce, era insaziabile. Fino a spillare alla ricevitoria e tabaccheria della stazione di servizio presso la quale lavorava merce per circa 100mila euro fra sigarette e lotterie istantanee. Tutto intascato in maniera indebita, dissimulando il più possibile nonchalance.

Meno eclatante di una qualunque “spaccata” notturna con pesanti mazzuole e autovetture rubate lanciate contro le vetrate come arieti, di cui spesso proprio le aree di servizio sono vittime privilegiate, ma, alla lunga, centinaia di volte più dannoso per il titolare, che, tirando le somme, si sarebbe trovato con un ammanco da capogiro.

Presentata denuncia presso la caserma dei carabinieri della stazione di Santa Rosa, è nata l’indagine. E, se era facile sospettare che il problema fosse da ricercare all’interno dell’attività stessa, gli implacabili occhi elettronici del sistema di videosorveglianza, più ulteriori accertamenti per riscontri incrociati, hanno portato al responso: sarebbe stata tutta opera del dipendente 58enne, il quale avrebbe agito per ben dieci mesi di fila, a partire da gennaio e fino al mese in corso. E ora, è iscritto nel registro degli indagati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

Torna su
LeccePrima è in caricamento