Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Centro / Via Ferrante Loffreda

Si arrampicano dalla grondaia ed escono trascinando la cassaforte

Il furto in un'abitazione del rione San Lazzaro di Lecce. I ladri hanno messo tutto a soqquadro, portando via il forziere pieno di oggetti d'oro e altri valori. Sul posto la polizia

Lecce, uno scorcio di via Loffreda.

LECCE – Sono entrati dall’alto, arrampicandosi come felini, ma sono stati costretti a uscire dalla porta principale, correndo pure il rischio di essere sorpresi. Non c’era alternativa, avranno pensato i ladri (non meno di due o tre soggetti, si può immaginare), visto che l’oggetto di loro maggior interesse, una pesante cassaforte, grossomodo di 40 centimetri per 80, poteva soltanto essere trascinata via di peso. Alla fine sono riusciti a svignarsela e, nel loro covo – chissà dove – a forzare lo scrigno e sottrarre il contenuto: oggetti d’oro e valori per un valore ingente, da quantificare con precisione.

E’ stata una brutta sorpresa quella con cui ha dovuto fare i conti la famiglia di un professionista leccese. Il ritorno dal week-end, davvero amaro: aperta la porta di casa, hanno trovato tutto a soqquadro e sul parquet, pure i segni di trascinamento. Quelli lasciati dalla cassaforte durante il tragitto che i malviventi gli hanno fatto compiere, fino all’uscio, per poi fuggire a bordo di qualche veicolo. Forse un furgone o una station wagon, comunque un’auto capiente.

Sul posto, in via Ferrante Loffreda, palazzi e villette nel cuore del rione San Lazzaro (zona centrale di Lecce già altre volte nel mirino di bande di ladri), sono intervenuti per un primo sopralluogo gli agenti di polizia delle volanti.

Il furto è stato consumato in un’abitazione al primo piano. I topi d’appartamento hanno agito con relativa tranquillità, visto che in casa non c’era nessuno, e non è improbabile che ne fossero al corrente. Dovevano essere piuttosto agili, perché si sono intrufolati salendo tramite una grondaia e frantumando un vetro.

Si sono così ritrovati in soggiorno e hanno iniziato a rovistare ovunque. Non erano però forse al corrente dell’esistenza di una cassaforte (non incassata alla parete, ma comunque senza rotelle per il traporto) perché non avevano i classici arnesi per scardinarla spuntati in altre occasioni. Insomma, forse sono solo stati fortunati e, di certo, non hanno voluto lasciarsi sfuggire l’occasione di sgraffignarla. Così, trovato in giro un mazzo di chiavi di riserva per aprire la porta principale, l’hanno letteralmente trascinata verso l’esterno.

Impossibile per il momento stabilire il giorno e l’ora precisi in cui è avvenuto il furto. In quell’abitazione i proprietari di casa sono stati assenti dalla mattina di sabato fino alla tarda serata di domenica. E di certo non è stato un caso isolato, perché di abitazioni svaligiate, ultimamente, ve ne sono state diverse dentro Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si arrampicano dalla grondaia ed escono trascinando la cassaforte

LeccePrima è in caricamento