Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Via Gabriele D'Annunzio

Incubo furti in città: svaligiata una sala giochi e ladri anche in appartamento

I malviventi sono riusciti a depredare ben sette slot-machine e mille e 500 euro da "Il miliardario" di via D'Annunzio, disattivando il sistema di videosorveglianza, ma una telecamera è rimasta attiva. In via Petrelli, furto in un appartamento

LECCE – Torna l’incubo dei furti in città: ben due quelli avvenuti nelle ultime ore e sui quali indagano gli agenti di polizia della questura di Lecce. Quello clamoroso, per modalità e dinamica, è stato scoperto ieri mattina, intorno alle 9,15, dalla titolare della nota sala giochi “Il miliardario” di via Gabriele D’Annunzio, a pochi metri da piazza Ludovico Ariosto.

Clamoroso, perché messo in atto da veri e propri professionisti, nella notte precedente, in una zona del pieno centro cittadino, e dunque trafficata a tutte le ore. I ladri sono stati in grado di manomettere ben sette slot-machine, puntando al denaro. Per agire, sono entrati forzando una porta secondaria di un locale adiacente al locale. Ma arrivare non è stato semplice, perché prima hanno dovuto scavalcare un muro di cinta alto un paio di metri, passando attraverso il cortile dello stabile retrostante, poi hanno operato riuscendo a disattivare il sistema di videosorveglianza, effettuano un buco sulla parete. Ma una videocamera è rimasta attiva, ed ora è al vaglio degli inquirenti, perchè potrebbe aver immortalato i responsabili.

In questo modo, hanno avuto tutto il tempo per agire, riuscendo a fare il pieno di macchine, ma non disdegnando di portare via anche il contenuto di una macchina cambia-soldi (a quanto pare, però, completamente vuota), e mille e 500 euro in contanti, sottratti fra registratore di cassa e cassetti delle scrivanie dell’ufficio. Tutto questo, senza che nessuno si accorgesse di nulla fino al mattino seguente.  

Un altro colpo è poi stato messo a segno sempre in centro, in via Francesco Petrelli, fra via Capitano Ritucci e via 95° Reggimento Fanteria, ma questa volta in un appartamento di un professionista salentino, ma in affitto ad alcune inquiline. I ladri, per entrare, hanno usato la classica tecnica della scheda magnetica, tramite la quale far scattare la serratura. Tuttavia, hanno arraffato gli unici oggetti di qualche valore trovati in casa, un iPad ed un computer portatile. Il furto è stato scoperto solo intorno alle 14,15 di ieri. Anche in questo caso indaga la polizia.     

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incubo furti in città: svaligiata una sala giochi e ladri anche in appartamento

LeccePrima è in caricamento