Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

"Operazione Froth", torna in libertà il 39enne Alessandro Perrone

La vicenda per traffico di droga. Il tribunale del riesame ha annullato, accogliendo il pieno l’istanza difensiva del legale di Perrone, l’avvocato Cosimo Rampino, l'ordinanza di custodia cautelare emessa nei suoi confronti

LECCE – E’ tornato in libertà Alessandro Perrone, 39enne leccese, arrestato il 4 marzo scorso nell’ambito della cosiddetta operazione “Froth”. Il tribunale del riesame (presidente Piccinno, a latere Capano e Gatto) ha annullato, accogliendo il pieno l’istanza difensiva del legale di Perrone, l’avvocato Cosimo Rampino, l'ordinanza di custodia cautelare emessa nei suoi confronti dal gip Annalisa De Benedictis. Perrone si trovava agli arresti domiciliari.

Il 39enne è accusato del reato di spaccio di droga poiché ritenuto referente sulla piazza di Lecce di Alessio Bellanova, detto “Gabibbo”, o “Nipotino”, 31enne di Campi Salentina; una delle figure di spicco dell’operazione condotta dalla guardia di finanza di Lecce, e denominata come detto “Froth”, che ha sgominato un presunto sodalizio criminale dedito al traffico e alo spaccio di sostanze stupefacenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Operazione Froth", torna in libertà il 39enne Alessandro Perrone

LeccePrima è in caricamento