Cronaca

Non gradisce il controllo e aggredisce gli agenti: fermato nigeriano

E' successo ieri mattina presso la stazione di Lecce. Due operatori della Polfer sono finiti in ospedale con alcune lievi lesioni

LECCE – Non ha gradito il controllo e s’è scagliato con violenza contro gli agenti di polizia ferroviaria, due dei quali hanno riportato traumi e contusioni per una prognosi di sette giorni, salvo complicazioni.

E’ finito così in arresto un nigeriano di 33 anni, Igbinedion Sunday. Il fatto è avvenuto ieri mattina, durante un servizio di scorta dei viaggiatori a bordo di un treno regionale che percorre la tratta Bari-Lecce.

Il nigeriano, che dal controllo della banca dati interforze è risultato soggetto noto, pare si sia infastidito alla richiesta dei documenti d’identità, reagendo in modo spropositato, cioè aggredendo fisicamente gli agenti della Polfer, con i quali ha ingaggiato una violenta colluttazione, inveendo con ingiurie e minacce.

Gli agenti sono riusciti alla fine a bloccare l’uomo, anche grazie all’aiuto di alcuni passeggeri presenti sul  treno, riportandolo alla calma e procedendo, poi, al suo arresto con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, minacce e danneggiamento. I due agenti sono stati in seguito medicati presso l’ospedale “Vito Fazzi”. Il nigeriano è stato condotto in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non gradisce il controllo e aggredisce gli agenti: fermato nigeriano

LeccePrima è in caricamento