Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Fondo per l’affitto 2011. Sunia: “Insostenibili ritardi da parte del Comune di Lecce”

Il contributo non è stato completamente erogato ai cittadini: mancano da liquidare 147mila euro rivenienti dal fondo premialità. Il sindacato degli inquilini Cgil sollecita intervento del sindaco: “Somme minime ma rappresentano aiuto per le famiglie”

LECCE – Il sindacato degli inquilini di Cgil Lecce segnala “inammissibili ritardi” nell’erogazione dei contributi per il 2011, a partire dalle segnalazioni di alcuni associati che, pur avendone pieno diritto, non hanno ancora ricevuto il saldo della quota prevista dal Fondo sociale affitto del Comune di Lecce.

“Ritorniamo sull’argomento in quanto, pur trattandosi di somme minime, si tratta comunque di un aiuto per i cittadini e per le loro famiglie che, con enorme sacrificio, pagano regolarmente il canone di locazione, vivendo spesso in uno stato di ristrettezze economiche”, incalza il segretario regionale Mario Vantaggiato.

Come è noto, infatti, il Comune di Lecce il 24 settembre 2013, anche a seguito delle sollecitazioni del sindacato, ha provveduto al pagamento di un acconto agli aventi titolo delle quote spettanti per un importo parziale pari a 296 mila euro.

Restano ora ancora da liquidare gli ulteriori 147mila e 715 euro rivenienti dal fondo premialità, ancora giacente nelle casse comunali nonostante il provvedimento di delibera regionale e conseguente accredito sul conto della tesoreria comunale effettuato in data 6 novembre 2013.

“Non riusciamo tuttavia a comprendere quali siano le motivazioni di un così lungo ritardo da parte dei dirigenti responsabili incaricati alla liquidazione della somma attribuita- prosegue il sindacalista - . Un ritardo temporale ormai inammissibile ai danni di 407 famiglie in lista di attesa da più di 5 mesi che continuano, tra mille difficoltà, a onorare il pagamento del canone di locazione”.

Un ritardo “inammissibile” che appalesa, a detta del Sunia, un “assurdo disinteresse” da parte delle Comune di Lecce nei riguardi delle problematiche abitative dei cittadini meno abbienti. La segreteria sindacale invoca, pertanto, l’intervento del sindaco di Lecce, Paolo Perrone, al fine di sboccare tale situazione attraverso l’erogazione dell’importi a saldo rivendicati legittimamente dagli aventi titolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondo per l’affitto 2011. Sunia: “Insostenibili ritardi da parte del Comune di Lecce”

LeccePrima è in caricamento